A.e.R.For.A.

Agenzia Educatori Ricerca e Formazione nella Scuola e Università per L’Abruzzo

Un ottimo lavoro: Pinocchio in teatro

Altro video dell’evento su Vimeo.

Organizzata dall’archeoclub di Cassino, presso la Biblioteca Comunale Malatesta di Cassino, si è svolta il 13 gennaio 2012 la conferenza sul tema ‘Comunicazione digitale’.
Relatore il prof. Guido Antonio DI NICOLA, vicepresidente dell’associazione ‘A.e.For.A.’ (Agenzia Educatori ricerca e Formazione nella scuola e università per l’Abruzzo); presenti il presidente di A.er.For.A. il prof. Luigi Rodolfo DI LUZIO ed il segretario socio fondatore prof. Domenico NOTARANTONIO che ha magistralmente gestito l’aspetto tecnico della
conferenza. La presidente dell’archeoclub ha presentato i docenti alla platea e dato la parola al prof. Luigi Rodolfo DI LUZIO che ha introdotto i lavori, brevemente descritto gli obiettivi dell’associazione A.e.For.A. e subito dato la parola al relatore prof. Guido Antonio DI
NICOLA. Il professore ha presentato alla platea, molto attenta ed interessata, il Presidente dell’associazione culturale ‘Galleria Szczepanski’ Paolo BRENZINI collegato in
videoconferenza da Genova, ed i docenti esperti di comunicazione digitale prof. Riccardo RIVAROLA da Guasticce (LI), prof.ssa Anna Pietra FERRARO da Portici (NA), prof.ssa Iolanda CAPONATA da Messina e Lucia BALDINI da Firenze, anche loro in collegamento tramite videoconferenza. Il tema della conferenza è stato diviso in più moduli. Il primo modulo
ha riguardato un’analisi storico e sociale; nel secondo modulo si è parlato delle nuove tecnologie per la comunicazione in presenza con particolare riferimento alle Lavagne Interattive Multimediali nel mondo della scuola; nel terzo modulo il relatore ha voluto
approfondire la comunicazione digitale a distanza e gli strumenti del web 2.0 che consentono agevolmente di realizzare videoconferenze abolendo le barriere dello spazio e delle distanze; successivamente si è data ampia attenzione ai virtual world (mondi virtuali) con particolare riferimento all’arte ed ai musei: tutti i presenti hanno potuto visitare virtualmente le stanze e le opere della Galleria degli uffizi di Firenze, della Galleria Szczepanski in Second Life ed analizzare in ‘Alta Definizione’ la nascita di Venere di Botticelli; infine, il prof. Guido Antonio DI NICOLA, manipolando letteralmente il globo terrestre tramite la L.I.M. Mimio XI, dopo diverse suggestive rotazioni, in pochi secondi ha fatto zoommare il proiettore multimediale sull’Italia, sul Lazio, su Cassino, e tramite street view è sceso sulle strade della cittadina ritrovando la biblioteca comunale Malatesta sede della conferenza. Alla relazione ha fatto seguito una interessante discussione con i soci dell’archeoclub che hanno potuto confrontarsi con i docenti presenti nella sala e con gli esperti collegati in videoconferenza. Ma ora passiamo ad esaminare con maggior dettaglio le tematiche trattate. Il prof. Guido Antonio DI NICOLA ha esordito descrivendo e commentando le principali tappe percorse dall’uomo nella storia della comunicazione: dalla nascita del pensiero interiore, ai grafismi sulle rocce nelle grotte degli ominidi, alle tavolette d’argilla dei Sumeri, ai papiri delle prime dinastie egizie, alle pergamene degli amanuensi, all’invenzione della carta, della stampa a caratteri mobili, all’insegnamento a bottega del XV secolo, fino ad arrivare agli attuali strumenti per la comunicazione digitale. E’ stato posto l’accento sul divario tecnologico che separa le attuali generazioni di ‘nativi digitali’ ed il mondo dell’istruzione. Telefonini, lettori multimediali come ipod, smartphone ed iphon, notebook, netbook, tablet, ipad, social network, sembrano strumenti alieni alla comunicazione che caratterizza le odierne metodologie didattiche usate in ambito scolastico. Nella relazione è stato sollevato il dubbio: ‘forse i diversi stili di comunicazione possono allontanare gli studenti del terzo millennio dal mondo della scuola e della cultura per come viene intesa dai digital immigrant? Resta una questione aperta che il MIUR ha ben valutato ed alla quale sta cercando di rispondere rinnovando gli ambienti di apprendimento con il piano di diffusione delle LIM ed altri progetti che introducono le TIC nella didattica. Dopo queste considerazioni la parola è passata al presidente dell’associazione culturale ‘Galleria Szczepanski’ (http://www.galleriaszczepanski.eu/), Paolo BRENZINI, che ha brevemente presentato gli obiettivi della sua associazione, punto d’incontro tra arte e cultura e riferimento per docenti ed artisti come scuola di pensiero,di progettazione e di formazione. Il presidente, insieme ai docenti esperti, tutti rappresentati dai propri avatar, ha poi condotto il relatore e la platea, in un percorso tanto fantastico quanto reale in cui ci si è immersi ammirando la bellezza delle opere rappresentate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...