Dicono di noi

Qui riportiamo alcuni pareri, espressi liberamente, sul nostro Progetto.

Alessia Nera – Group Leader and Mentor DIDASCA – The First Italian Cyber Schools for Lifelong Learning: il Rettore ed io abbiamo molto apprezzato il tuo Video. – successivamente: il Rettore ed io ti facciamo i più vivi complimenti sia per il tuo video relativo a Chrome, sia per le tre presentazioni del Progetto Pinocchio. 

Complimenti !

– Con riferimento al sito Internet, realizzato tramite Google Sites, in lingua inglese: Grandioso ! Ad majora !

– Con riferimento ai miei videotutorial: per parte mia, ti faccio i miei più vivi complimenti e ti ringrazio per la tua generosa collaborazione.

Marinari Gianfranco: il Prof. Rivarola è insegnante e ci accomuna l’interesse per il Pinocchio collodiano – Rivarola ha creato un Progetto molto ampio “PINOCCHIO NELLA RETE”, forse il Progetto visivo più esteso fatto fino ad oggi.

– l’amico Vittorio Zanella (uno dei più grandi esperti di marionette e burattini di tutta Italia): Essere inserito nel tuo “Progetto Pinocchio” è una gioia oltre che un onore.

Sottotitoli

Nicola Salvi ha commentato il tuo gruppo “Pinocchio nella rete” su Kublai: complimenti Riccardo.

Maria Dragos (Romania): sono convinta che il Progetto presentato da te ha avuto un impatto significativo per il pubblico. Complimenti per il tuo lavoro e ti auguro abbia successo!

Adriana Sartore: complimenti Riccardo! Un abbraccio.

– L’amico Paolo Brenzini, attraverso il video sottostante, durante una lezione del corso ANITEL dedicato alla Multimedialità (foto e video per la didattica) parla del nostro Progetto… al quale ha aderito…

Sottotitoli

– Guido Antonio di Nicola, attraverso l’album comune e collaborativo di Piacasa, dedicato alla raccolta di “foto”, scattate all’interno di Second Life e dedicate ai corsi ANITEL: complimenti Riccardo per la documentazione del qualificato lavoro dei Tutor, degli organizzatori e dell’impegno dei corsisti.

Criscia Grigg (su Kublai): Riccardo benissimo! bellissime novità! Tienici aggiornati ché noi

kublaiani ti seguiamo da un po’ e ci fa davvero piacere conoscere gli

sviluppi.

Andrea Alesio (da Kublai): Mi unisco ai complimenti di Criscia e come lei resto in attesa di conoscere gli imminenti sviluppi del tuo Progetto.

Morini Laura: Gentile Riccardo, ho compilato il modulo di adesione e l’ho inviato. Ci tengo molto a far parte del progetto. Saluti.

Bellini Marinaesprime il suo apprezzamento sull’avatar di Pinocchio, “indossato” dal sottoscritto, durante un incontro del corso Multimedialità nella didattica“…

Pacciardi Lido (http://www.favolesopo.it/):

Il libro più letto al mondo, Pinocchio, dà il nome e l’input a

questo bellissimo sito in cui la volontà, la fantasia e l’entusiasmo

di Riccardo Rivarola che l’ha ideato e di chi vi ha collaborato e

vi collabora, si sono uniti in un progetto educativo e partecipativo

di notevole spessore.

Tutti sappiamo quanto, oggi, ci sia bisogno di “cultura”: quella vera,

che è anche e soprattutto saggezza e capacità di leggere le

contraddizioni, mettere a punto i rimedi e scoprire le esigenze di un

tempo che spinge all’omologazione al livello più basso. E tutto in

una corsa sfrenata a far d’ogni erba un fascio, nella devastante

presenza di programmi televisivi ripetitivi e idioti che non lasciano

spazio se non ad aspetti prettamente commerciali o finalizzati ad

aumentarne il livello di gradimento – lo share – attraverso

l’abbattimento qualitativo delle proposte, con un intento

diseducativo che non è per niente casuale, ma voluto e pilotato con

cruda determinazione. La vera padrona della TV non è, infatti, la

scuola o, in senso più ampio, la “cultura”, ma la onnipresente

“pubblicità”.

Dobbiamo, quindi, accogliere con soddisfazione iniziative come questa di

“Pinocchio nella rete”, dove, attraverso un coinvolgimento di

tutti, di genitori, docenti, operatori a vari livelli, cittadini

comuni e, principalmente, bambini, si sperimenta un progetto

educativo e informativo di grande respiro, volto, tra l’altro, a

fornire una conoscenza ragionata dell’uso dei nuovi strumenti della

rete, per un impiego che ne valorizzi le potenzialità attraverso un

impegno diretto e mirato di tutti coloro che, responsabilmente e

consapevolmente, vorranno apportare i propri contributi. È l’unica

maniera intelligente e, speriamo, efficace per cercare di interessare

correttamente i giovani e i giovanissimi, in una interattività

ragionata di proposte e aspetti di questo portale che ne valorizzi la

fantasia, l’estro creativo, la personalità.

È un’occasione da non perdere; da sostenere con convinzione, per

cercare di porre argine alla dilagante cretineria di troppe reti TV e

di siti web demenziali.

Una scuola che usa così i moderni mezzi della rete è una scuola che dà

speranza, che si contrappone al silenzio assordante e alla colpevole

indifferenza delle Istituzioni che dovrebbero sostenerla e che invece

ne mortificano le spinte più alte.

Bravo Riccardo. Avanti così!

– L’amico Mind Clarity (SL) – Marco Longo (RL) parla del Progetto

Pop Lucia, Scuola ” Nichita Stanescu” Baia Mare (Romania): Hello! Congratulations on the achievements of the project: Pinocchio dans la rete. Very nice and interesting!

– L’amica Mexi Lane (SL) – Marina Bellini (RL) parla del Progetto

Giorgia Conversi: grazie mille per il link e di nuovo complimenti per il vostro lavoro

vi citerò nel nostro blog, BRAVI!

Leila Zarini – responsabile del coordinamento editoriale della rivista Edu-Tech Magazine, mensile dedicato esclusivamente al tema delle tecnologie didattiche: “…grazie ancora per tutte le sue informazioni e complimenti per il progetto… Saremo molto lieti se vorrà apporre il logo di Edu-Tech tra i promotori del progetto…”

– L’amica Lisa Tebaldi (SL) – Annalisa Boniello (RL) parla del Progetto

Francesco Mannarino a proposito di un ebook creato, quale compito finale,  per il corso ANITEL specifico e, al tempo stesso, dedicato al nostro Progetto: “Pinocchio e l’accessibilità” è il compito di Riccardo Rivarola, dal punto di vista tecnico contiene tutto ciò che è stato richiesto dal tema, ma è altersì un interessante vademecum sull’accessibilità nel WEB, facente parte del progetto “Pinocchio nella rete”…

Bello e utile !

Giovanni Dalla Bona, iscritto e promotore del Progetto, responsabile dell’isola Imparafacile, in Second Life, con il quale collaboro per le riprese video e per la documentazione di alcuni eventi, attraverso il suo Ning (http://imparafacile.ning.com/profiles/blogs/pinocchio-nella-rete): Ho letto e mi sono iscritto 🙂 E ti auguro anche buona fortuna, perchè trovo che l’idea sia davvero interessante.

Giuseppe Pezzi (tramite Skype): ciao Riccardo, guardo sempre con molto piacere i link dei tuoi progetti rinnovando i miei complimenti per l’eccellente lavoro di organizzazione e regia. saluti a presto

Giuliana Guazzaroni: Non posso che affermare che questo sia un
progetto bellissimo e molto impegnativo. Sono in gioco moltissimi
strumenti (Wiki, Maps, FB, ecc.) a me piacciono particolarmente le
mappe perché restituiscono la dimensione territoriale, psicogeografica
del progetto…. Ti ringrazio per avermi resa partecipe del progetto…

Luca Piergiovanni, all’interno del podcast “Chocolat 3 B”: Un progetto ambizioso, che sfrutta ogni possibile e immaginabile strumento legato al Web 2.0, ma anche un progetto che ci tocca il cuore permettendoci di riscoprire quel bambino che è in tutti noi. Si tratta di Pinocchio nella Rete e a svelarne le sue innumerevoli potenzialità educative è Riccardo Rivarola, il quale ci racconta delle sue esperienze nel mondo della scuola e anche di sé, definendosi curiosamente un prof senza registro.

– CONCORSO ILLUSTRA PINOCCHIO. 130 ANNI DALLA NASCITA:

martedì 16 agosto 2011

COMUNICATO 1

Cari amici di Pinocchio,
vi presentiamo un’interessante iniziativa che ci è stata inoltrata dall’Associazione Culturale Galleria Szczepanski.
In breve vi presentiamo il progetto “Pinocchio nella rete” nato da un’idea del Prof. Riccardo Rivarola e Claudio Filosi. Il progetto vuole essere un workshop aperto a tutti, dagli artisti, agli insegnati, alle scuole, senza perciò escludere le persone diversamente abili, sull’utilizzo legale del web ed in particolare degli strumenti del web 2.0. A tale scopo è stato preso come riferimento la storia di Pinocchio.
L’ Associazione Culturale Galleria Szczepanski, della quale il signor Paolo Brenzini è il presidente, si occupa del fare cultura attraverso l’arte e le nuove tecnologie.
Nell’ambito delle iniziative dell’associazione c’è il fututo progetto di realizzare una mostra virtuale in Secondlife, dedicata interamente al burattivo più popolare nel mondo: Pinocchio.
Riccardo Rivarola (ideatore di “Pinocchio nella rete”) insieme a  Paolo Brenzini (presidente dell’Associazione Culturale Galleria Szczepanski) ci hanno proposto una collaborazione, che vedrà il vostro coinvolgimento, ovvero la possibilità di esporre i vostri lavori all’interno della galleria virtuale, per l’inaugurazione della mostra su Pinocchio, in Secondlife, durante tutto il mese di settembre 2011.

Stefano Pierini (autore dell’articolo apparso sul sito della Pubblica Amministrazione): Professore salve, anche alla redazione è piaciuto il suo progetto e forse il mio testo, tanto che l’hanno inserito come case history, con il valore che sarà on line per parecchio tempo.

Patrizia Blassed (tramite il Concorso “Illustra Pinocchio. 130 anni dalla nascita”): Complimenti ancora per la splendida iniziativa. Nel mio piccolo farò il possibile per diffondere il progetto.(18 agosto 2011)

Laura Antici (a proposito della Mostra, didattica ed artistica, in Second Life, presso la Galleria Szczepanski): Davvero eccezionale! Una proposta di valore e che ha coinvolto appassionatamente molti. Grande!

Simba Schumann (a Proposito della Mostra in Second Life): che lavorone avete fatto è davvero splendida e ricchissima… mamma mia… davvero complimenti.

Marina Piras (attraverso il suo blog “Meravigliose esperienze“): Ciao ragazzi, vi propongo di visitare il sito “Pinocchio nella rete” del professor Riccardo Rivarola. In questo sito potete trovare giochi ed attività interessanti che riguardano, appunto, la storia di Pinocchio. Prima però vi consiglio di rileggere il libro.
Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensate: scrivete un commento a questo post, se volete.

Franco Cambi, professore ordinario di pedagogia generale, direttore del Dipartimento di Scienze dell’educazione presso l’Università di Firenze: (tramite email) Complimenti per il suo lavoro. 

Iolanda Caponata: Riccardo, sei fantastico…ed una fonte inesauribile cui ispirarsi!

Raffaella Bilotta: Sei un docente molto preparato, e quello che crei è molto gradito nella rete.

Loredana Tomasi (tramite Google +): Eccezionale! molto belli tutti i lavori Complimenti.

Pier Luigi Luisi (tramite email, scrivendo al sottoscritto, in seguito all’esserci conosciuti di persona a Roma, in data 25 febbraio 2012, e rivolgendosi anche all’amico Gianfranco Marinari….): rimaniamo in contatto, tanti auguri per il vostro splendido lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...